Seleziona una pagina

Da qualche giorno si apprende dai quotidiani che una ditta del nord Italia avrebbe protocollato presso l’ufficio protocollo del Comune di Cassino la documentazione contenente un progetto per la realizzazione della cabinovia per collegare la città all’Abbazia di Montecassino con partenza prevista all’interno della Villa comunale. In seguito a …

queste informazioni molte associazioni ambientaliste della città martire hanno proposto incontri per esprimere il netto no a quest’opera in quanto la realizzazione della base di partenza cementificherebbe l’intera area da cui sorge il fiume Gari.

Per questo motivo anche noi dell’Insieme Meritocrazia Italiana® pur non avendo ancora visualizzato il progetto, nel caso stessero così le cose,  schierandoci al fianco delle citate associazioni, vogliamo esprimere la nostra totale contrarietà alla realizzazione di tale opera così come sarebbe stata proposta!

Allo stesso tempo chiediamo all’autorevole Amministrazione del Comune di Cassino se la realizzazione di un’opera volta alla creazione di un ulteriore collegamento con l’Abazia sia di reale interesse per l’Ente in questione. In caso affermativo invitiamo la suddetta ad emanare un regolare bando pubblico in modo che gli interessati possano avanzare le proprie proposte per la realizzazione dell’impianto. In questo modo non verrebbe leso il diritto delle pari opportunità che tutti hanno. Comunichiamo fin d’ora che, se tale diritto venisse leso, l’associazione Meritocrazia Italiana® adirà le competenti autorità giudiziarie  per evitare che ci siano discriminazioni e per tutelare la categoria degli Imprenditori.

Inoltre, al fine di fornire un ulteriore elemento di valutazione progettuale, ci piace avanzare la nostra proposta per il collegamento città-abazia che certamente non va nelle direzioni di cabinovia o funivia in quanto, in tal modo, l’impatto ambientale e di pubblico decoro – enormi fili e piloni – sarebbe devastante per Cassino.

La migliore soluzione a nostro vedere sarebbe la realizzazione di un ascensore in grado di collegare città-rocca Ianula-Abazia. Dove farlo? Semplice! Basterebbe seguire il percorso dell’elettrodotto che porta l’energia elettrica al monastero.

E per finire vogliamo precisare che non serve una ditta che con il potere economico propone di voler realizzare l’opera con la clausola obbligatoria di voer chiudere la strada per Montecassino. Sono ricatti a cui noi popolo di Cassino non vogliamo e non dobbiamo sottometterci. Il tutto si può fare semplicemente chiedendo sostegno ai Fondi Diretti. Un’Amministrazione  avente reali capacità decisionali ed organizzative proporrebbe un progetto all’Unione Europea con lo scopo di ottenere fondi per realizzarlo. Per queste cose la quota a fondo perduto raggiunge il 100%.

 Quando ci saremo noi a governare Cassino non avremo dubbi sulla strada da seguire!

 

× Come possiamo aiutarti?