Seleziona una pagina

 Egregio Presidente della Repubblica Italiana

 Giorgio Napolitano
Palazzo del Quirinale 00187 ROMA (RM)
 
E p.c.
Fondatore Movimento 5 Stelle
Cittadino  Beppe Grillo
 
E p.c.
Segretario Nazionale Partito Democratico
On. Pierluigi Bersani
Via Sant’Andrea delle Fratte 16 – 00187 ROMA (RM)
 
E p.c.
Segretario Nazionale Popolo delle Libertà
On. Angelino Alfano
Via dell’Umiltà 36 – 00187 ROMA (RM)

 
 

l’Italia ha  bisogno di un Governo

 

Ci appelliamo a Lei quale unico baluardo della democrazia e unica figura istituzionale a cui i cittadini italiani possano rivolgersi in questo momento di grande confusione.

Chi le scrive è un’Associazione di persone, indipendente, non faziosa e non schierata politicamente.

La situazione economica e sociale dell’Italia sta rapidamente collassando al punto che anche le agenzie di rating ci hanno classificato come il nostro grande Paese non merita e l’orgoglio dei propri cittadini non può accettarlo.

Come organizzazione e soprattutto come persone siamo indignati dal comportamento sconsiderato che le forze politiche stanno mostrando nel tentativo di formare il Governo.

 L’Italia ha bisogno di manovre urgenti per uscire da questa situazione di crisi che ha sulla coscienza, tra l’altro, anche numerosissimi suicidi di imprenditori e comuni cittadini che non ce la facevano più.

Da quando si sono svolte le elezioni del 24 e 25 febbraio scorsi i Media ci danno testimonianza di uno spettacolo indegno che vede prevalere le ragioni del singolo partito sul bene della collettività.

Vogliamo ricordare che a chiamare quarantasette milioni di italiani al voto sono state loro – le formazioni politiche – chiedendoci di esprimere il nostro consenso con lo scopo di formare un solido Governo per “far ripartire” la nostra Italia. Così non è stato. Il risultato delle consultazioni, non esprimendo un chiaro vincitore, ha decretato l’ingovernabilità ma crediamo che proprio in questi momenti si deve dimostrare senso di responsabilità e senso civico.

È evidente che bisogna tornare al voto il più presto possibile. È altrettanto evidente, tuttavia, che bisogna farlo cambiando quelle leggi e quei sistemi che ci hanno portato a questa situazione di impasse in quanto, se non si provvedesse a ciò, potremmo vedere riproporsi lo stesso contesto attuale anche dopo altre elezioni.  

Continuando così l’Italia rischia di rimanere fuori dall’Europa e da quei “tavoli” in cui si prendono decisioni importanti per lo sviluppo degli “Stati Uniti d’Europa”.

Pertanto Le chiediamo di continuare a dimostrare, come ha sempre fatto durante il suo mandato, buon senso e forza decisionale per trasmettere agli attori politici attuali quel senso di responsabilità che, purtroppo, tutti stanno mettendo in secondo piano.

C’è bisogno, garantendo la Costituzione, di un esecutivo provvisorio di larghe intese che dia vita ai provvedimenti di cui necessitiamo.

Noi italiani, seppur simpatizzanti degli uni o degli altri, sapremo comprendere, giustificare e magari anche apprezzare, l’impegno responsabile delle forze politiche propedeutico all’attuazione delle misure in grado di rendere più forte e moderno il Paese in cui viviamo e in cui vorremmo continuare a vivere.

l’Italia ha bisogno urgenti provvedimenti:

          Una legge elettorale che garantisca una solida maggioranza al vincitore dalle urne e che torni a far scegliere al popolo i propri eletti;

          Un provvedimento di politica economica che faccia risollevare i settori nevralgici della nostra economia incentivando l’occupazione, rendendo solvibili i crediti delle aziende;

          un provvedimento che abbatta le spese della politica sulla collettività.

 
Cassino (FR) lì 14 marzo 2013 

                                                                                                                                      Con Osservanza e Stima

                                                                                                          Meritocrazia Italiana®
I fondatori

Alessio Carlino

Chiara Marrone

Alessandro Persichini