Seleziona una pagina

Obiettivo Raggiunto –  aggiornamenti del 31/01/2014

Il presente articolo per informare gli utenti del sito gli esiti della Petizione civica via Cappella Morrone – disservizi idrici 
effettuata lo scorso agosto 2013. Qui di seguito la lettera nominativa riepilogativa delle …

azioni intraprese a tutela dei diritti dei cittadini che abbiamo portato a tutte le famiglie di Via Cappella Morrone sabato 22 dicembre 2013.

Ecco tutta la storia com’è andata:

La scorsa estate siamo venuti a conoscenza del noiosissimo disservizio idrico costretto a subire dagli abitanti di Via Cappella Morrone da alcuni anni e abbiamo deciso di approfondire la questione.

Ecco come si è svolto l’intervento step by step:

          Mese di agosto 2013 redatta e fatta sottoscrivere una petizione civica che raccontava il problema in questione e chiedeva l’intervento del Comune di Cassino (affinché intercedesse con Acea Ato 5);

          10 settembre 2013 inviata petizione a: Comune di Cassino, Prefettura di Frosinone, Acea Ato 5, Carabinieri di Cassino, Organi di stampa;

          28 novembre 2013  visto che non si muoveva nulla abbiamo redatto un Esposto e contestuale denuncia-querela nei confronti di Acea Ato 5 e del Comune di Cassino  e lo abbiamo indirizzato alla Procura Generale della Repubblica di Roma, alla Procura della Repubblica di Cassino e alla Prefettura di Frosinone;

          13 dicembre 2013  dopo aver chiesto appuntamento Alessio Carlino, si è recato dal dirigente di Acea Ato 5, dott. Pilozzi, nella sede di Frosinone il quale con gentilezza e cortesia ci ha chiesto di visualizzare tutta la documentazione prodotta;

          16 dicembre 2013 abbiamo ricevuto via fax nella nostra sede di Via G. di Biasio, 214 – Cassino –  per conoscenza un fax della Dirazione di Acea Ato 5 che investiva il proprio reparto tecnico di controllare la situazione di Via Cappella Morrone;

          La settimana scorsa (23/12/2013) i Carabinieri di Cassino, con alla mano la nostra Petizione Civica si sono recati nelle abitazioni dei cittadini della zona in questione e hanno chiesto di esporre con esattezza il problema.

Ecco l’intervento di alcune famiglie di Via Cappella Morrone:

La famiglia Ginevrino Sergio, congratulandosi per il risultato raggiunto grazie a Meritocrazia Italiana®, esprime soddisfazione per i lavori effettuati da Acea Ato. «Spero – dice – che il nostro naturale diritto ad avere l’acqua, visto che paghiamo, non venga più leso in futuro».

A parlare è la famiglia Franco Lombardi che ci dice cosa gli hanno chiesto i Carabinieri: «volevano sapere se effettivamente abbiamo il problema della scarsa pressione dell’acqua e da quanto tempo; gli ho detto effettivamente le cose come stanno: fino ad una settimana fa non  potevano neanche mettere la lavatrice, oggi abbiamo una pressione fortissima. Voglio ringraziare l’interessamento di Meritocrazia Italiana® senza la quale staremo ancora nella stessa condizione».

A parlare è la signora Anna I. che questa mattina si è trovata ad aprire la porta alla pattuglia dei carabinieri che con in mano una copia della nostra petizione civica ha chiesto se avessero o meno il disagio della poca pressione idrica. «Ho riferito loro che da circa una settimana abbiamo acqua in abbondanza, sembra che ci sia una pressione maggiore di quella necessaria; in pratica dopo averci lasciato senz’acqua per anni interi adducendo la scusa che le tubature fossero vecchie e che non supportassero una pressione maggiore ora, visto il polverone alzato da Meritocrazia Italiana®, ci mandano l’acqua»! A corredo Alessio Carlino – presidente dell’Insieme meritocratico – «la paura che un po’ tutti i residenti mi hanno palesato è quella che si sia mandata l’acqua solo per far fare una relazione positiva ai carabinieri in modo che non si possano individuare reati e colpevoli e poi tutto tornerà come prima». «A tal proposito – continua – vorrei tranquillizzare tutti assicurando che noi di Meritocrazia Italiana® abbiamo fatto nostro questo problema…per ora l’abbiamo risolto e in futuro vigileremo affinché non si verifichino i timori espressi dagli amici di Via Cappella Morrone».

–    Oggi 31/01/2014 la Direzione di Acea Ato 5 (sede di Frosinone) ci ha inviato un il seguente fax con cui ci spiega le motivazioni della scarsezza di flusso idrico in via Cappella Morrone, le opere fin ora effettuate per sopperire il problema e quelle inserite nel Piano degli Investimenti 2014 al fine di risolvere definitivamente il problema lamentato dai residenti della contrada e che noi di Meritocrazia Italiana abbiamo fatto nostro e risolto in via definitiva. Siamo proprio bravi … 😛 

 

 

 

 
Senza ricoprire posti di potere abbiamo raggiunto ugualmente il nostro obiettivo… Pensate tra qualche anno cosa saremo capaci di fare per il bene comune!

 

Di seguito la lettera informativa contenente gli sviluppi della nostra azione. In basso tutti i documenti prodotti.

 

Cassino li 17 dicembre 2013 

Gentile

___________________ e famiglia

Via Cappella Morrone n.° __

03043 Cassino (Fr)



L’associazione Meritocrazia Italiana® intende comunicarvi gli stati di avanzamento della petizione civica (allegata alla presente) effettuata in Via Cappella Morrone – Cassino – lo scorso agosto 2013 e depositata presso l’ufficio protocollo del Comune di Cassino in data 10 settembre 2013. 

Tale petizione intendeva fornire un elemento di forza in più al Sindaco di Cassino nei confronti di Acea Ato 5 per poter “sbattere i pugni sul tavolo” e chiedere la risoluzione del problema della mancanza d’acqua che affligge tutte le periferie di Cassino e, in particolare, la vostra zona. Questo non è accaduto, infatti è rimasto tutto a tacere per più di due mesi e mezzo senza che nessuno del Comune si degnasse di alzare un dito!

Ci siamo quindi attivati in un altro modo: abbiamo adito le competenti autorità sottoscrivendo un atto di esposto e contestuale denuncia querela (allegato alla presente) che speriamo possa far risolvere definitivamente il problema in questione. 

Successivamente ci siamo recati nella sede di Frosinone di Acea e abbiamo parlato con il Dirigente a cui abbiamo esposto la gravosa questione e lasciato tutti i documenti prodotti raccomandandogli di fare rapidamente il possibile.

Ieri nella nostra sede di via G. di Biasio n.°214 – Cassino – abbiamo ricevuto per conoscenza un fax (allegato alla presente) che impegna l’Unità Operativa di Acea Ato 5 ad “esaminare eventuali soluzioni tecniche al fine di evitare il ripetersi dei disservizi”.

È seguita la nostra chiamata al Dirigente in questione il quale ci ha detto che, se verrà confermata la persistenza della poca pressione dell’acqua da parte dell’unità operativa, verranno inseriti all’interno del “piano d’intervento” (che verrà approvato dai vertici dell’Acea Ato 5 i primi mesi del 2014) i lavori per la risoluzione definitiva del problema.

Ci teniamo a comunicarvi che l’attenzione di Meritocrazia® Italiana resterà alta e vi aggiorneremo sugli sviluppi successivi della questione.

Sperando di aver fatto cosa gradita, chiedendovi di approfondire la nostra conoscenzacogliamo l’occasione per inviare a tutti un cordiale augurio di un sereno Natale e di un buon anno Nuovo.

Per qualsiasi cosa potete contattarci a   meritocraziaitaliana@gmail.com e al 3278354182 .  www.meritocraziaitaliana.info/cassino 



Meritocrazia Italiana®

Il Direttivo:

Alessio Carlino, Chiara Marrone, Alessandro Persichini, Veronica Salera, Bruno Simoni 

Allegati:

·         copia petizione civica agosto 2013

·         copia esposto e contestuale denuncia querela – 27/11/2013

·         richiesta intervento Acea Ato 5 – 28/2013  (Richiesta intervento Acea Ato 5 per risoluzione mancanza acqua periferie Cassino articolo)

·         fax di Acea Ato 5 del 16/12/2013 

·   fax di Acea del 31/1/14 risoluzione definitiva problema

 
 Guarda la lettera consegnata in PDF
         
 Alcuni momenti durante i preparativi della lettera
 

 

21/12/13 L’Inchiesta Quotidiano  20/01/14 Ciociaria Oggi Quotidiano  20/01/14 La Provincia Quotidiano
     
 
Aggiorneremo appena ci saranno novità! Per altre info o richieste varie scriveteci a  meritocraziaitaliana@gmail.com
× Come possiamo aiutarti?