Seleziona una pagina

È da tanto tempo che esprimo, insieme a tutti gli amici di Meritocrazia Italiana®” in maniera netta il mio dissenso verso gli atti di violenza che, purtroppo, ormai ad intervalli regolari di 3 o 4 giorni, si ripetono nei confronti delle donne. Oggi però, quando sono venuto a conoscenza di quello che è accaduto alla piccola Fabiana Luzzi di Corigliano Calabro, ho capito che si sta raggiungendo un punto di non ritorno. C’è sicuramente bisogno di trovare una soluzione rapida per un problema che assume dimensini sempre più preoccupanti. Mi piace aver appreso che
la Camera dei deputati ha dato l’ok, all’unanimità, alla CONVENZIONE DI ISTAMBUL in cui si propongono tante azioni da attuare, da parte dei Paesi aderenti, per prevenire il fenomeno del femminicidio e, più in generale della violenza sulle donne. È senza dubbio un’iniziativa valida, ma non credo possa essere del tutto risolutiva.

Il mio appello, quindi, è diretto a quelle persone del mio stesso sesso, gli uomini, affinché smettano di considerare una donna come proprietà privata per sempre, ma come proprietà privata fino a quando anche lei accetti di esserlo.

È davvero ora di finirla!

Condoglianze alla famiglia della piccola Fabina.

Alessio Carlino

Articoli correlati:
× Come possiamo aiutarti?