Seleziona una pagina

Questione collegamento “Cassino a Montecassino” le proposte di Meritocrazia Italiana®. Facciamo investire i cittadini nella realizzazione di quest’opera. Ecco l’Executive-summary! 

È da qualche mese ormai ….

che l’Amministrazione comunale ha fatto trapelare la notizia che esiste un progetto presentato da una ditta intenzionata a realizzare le opere per collegare la città martire al celebre Monastero Benedettino.


In seguito a ciò ci sono state molte lamentele da parte di alcune categorie di cittadini inerentemente il luogo in cui sarebbe stata prevista la partenza. Ci sono stati anche numerosi articoli di stampa redatti da alcune associazioni territoriali che hanno avanzato differenti progetti per la realizzazione di detta “grande opera”. Anche numerose aggregazioni politiche hanno espresso la loro opinione in merito. Insomma sembra che l’idea solletichi la fantasia di tanti!

Volendo credere che si abbia davvero intenzione di realizzare l’opera e che non si stia alzando questo polverone per provare a far riacquistare un po’ di fiducia ai cittadini nei confronti di quest’Amministrazione tentando di farne rialzare i consensi, noi di Meritocrazia Italiana® ci sentiamo in dovere di porre alcune domande, di fare qualche eccezione e di avanzare la nostra proposta so come andrebbe gestito il percorso di attuazione di un progetto così importante.

A tal proposito chiediamo al Sindaco, illustre avvocato Giuseppe Golini Petrarcone, come mai non sono state attivate le normali procedure ad evidenza pubblica – come fanno tutti gli altri Enti Pubblici – per  manifestare il proprio interesse a realizzare opere di elevato valore. In tal modo si sarebbe data l’opportunità a tutti di avanzare la propria proposta e si sarebbe potuto predisporre un bando ad hoc che, premiando il miglior progetto, avesse garantito democrazia e pari opportunità!

Ad ogni buon modo Meritocrazia Italiana® intende pubblicamente dare qualche consiglio su come gestire il percorso di attuazione del collegamento Cassino a Montecassino.

In primis occorrerebbe un attento studio che possa prevedere il grado di economicità futuro dell’opera in questione per evitare che venga inutilmente deturpato l’ambiente ed il paesaggio della città.

Il secondo passo sarebbe quello di divulgare bandi pubblici utili a salvaguardare il diritto delle pari opportunità e a selezionare la migliore idea progettuale, le ditte che realizzeranno l’opera e quelle che la gestiranno.

Il terzo ed ultimo passo sarebbe quello di chiamare i cittadini di Cassino a diventare investitori del progetto collegamento Cassino-Montecassino. Infatti potrebbero crearsi delle quote che gli interessati avrebbero opportunità di acquistare. In questo modo, fermo restando l’economicità dell’opera precedentemente prevista, dopo essere rientrato in possesso della quota collocata, l’investitore avrebbe opportunità di avere una cedola di guadagno per gli anni successivi.

Ecco un esempio di creazione di ricchezza! sottometterci. Il tutto si può fare semplicemente chiedendo sostegno aiFondi Diretti. Un’Amministrazione  avente reali capacità decisionali ed organizzative proporrebbe un progetto all’Unione Europea con lo scopo di ottenere fondi per realizzarlo. Per queste cose la quota a fondo perduto raggiunge il 100%.

 

 

     

 

 

× Come possiamo aiutarti?